Siti

A08 - LAGO SALINELLA

Il Lago Salinella è una delle mete naturalistiche più suggestive dell'intera area ionica. È un lago costiero retrodunale, posto lungo il confine tra Puglia e Basilicata, che occupa l'alveo fossile del Fiume Bradano,

il cui corso in passato deviò a seguito di fenomeni di tipo tettonico (forse un terremoto del 1243). Contornata da un vasto canneto ed altre specie palustri, l'area del Salinella, inclusa nella “Riserva Naturale Biogenetica Statale Marinella Stornara”, è separata dal mare da un ampio cordone dunale ancora integro. La superficie lacustre è andata progressivamente riducendosi negli ultimi decenni, anche a seguito dell'esecuzione di lavori di bonifica integrale. Riconosciuta come S.I.C. (Sito di Interesse Comunitario), ora Z.S.C. (Zona Speciale di Conservazione), rappresenta una delle più importanti emergenze naturalistiche della fascia costiera ionica. Infatti è l'ultimo lembo di costa lucana quasi del tutto intatto, un relitto di area umida in cui è possibile osservare interessanti successioni vegetazionali. Questo grazie al fatto che in tale zona la pressione antropica è quasi nulla, data l'inesistenza di facili accessi al mare, la presenza della linea ferroviaria Metaponto-Taranto e la scarsa consistenza della componente agronomica. Gli habitat ospitano una flora ricca di elementi rari e di interesse conservazionistico, che variano in base ad alcuni fattori: consistenza delle dune, apporti di acqua salmastra dovuti ai marosi, intensità dell'erosione, fruizione per la balneazione.  Lo specchio d'acqua è circondato da una cintura di piante caratteristiche della macchia mediterranea, tra cui la salicornia, la fillirea, il lentisco, l'alaterno, il ginepro, il giglio di mare, diverse orchidee spontanee e varie specie di funghi. Il lago non è facilmente raggiungibile senza una guida naturalistica, in quanto l'accesso è consentito dal lato della Puglia solo attraverso un villaggio turistico, dal lato della Basilicata attraverso la pineta, dietro autorizzazione del Corpo Forestale, o via mare guadando la foce del Fiume Bradano. La passeggiata verso il lago, piuttosto agevole grazie al percorso pianeggiante, è un'esperienza straordinaria poiché consente ai visitatori di immergersi pienamente in un luogo fiabesco e godere dei suoi silenzi, i colori, i suoni e i profumi della natura, in un turbine di sensazioni che solo uno spazio non antropizzato sa trasmettere. Sugli argini del Lago Salinella, poi, con un po' di fortuna ci si potrà imbattere in uno degli esemplari della ricca fauna. Il sito, infatti, è rifugio ideale di numerose specie: uccelli palustri (tra i quali il gabbiano reale, il fanello, la calandrella, la gallinella d'acqua, il migliarino di palude, l'airone, la cicogna e il fenicottero rosa), il granchio blu, ma anche cefali, spigole, carpe, patenischi, carassi, oltre che rare specie di farfalle.

 

 

Contatti

Piazza Plebiscito snc

75012 Bernalda (MT)

+39 0835 540 214